Marmellata di uva preparata con l’estrattore di succo

L’uva un frutto dalle proprietà incredibili indicata in caso di anemia, uricemia e gotta, artrite, vene varicose, malattie della pelle.

La buccia non va tolta: è proprio lì che risiede la sua ricchezza ricca di resveratrolo, inoltre mangiare l’ uva con tutta la buccia è importante perchè rallenta l’ assorbimento degli zuccheri.

L’uva ha proprietà antiossidanti, dovute soprattutto al contenuto di polifenoli e di resveratrolo, presente nella buccia dell’ uva nera; ricca di zuccheri (glucosio, levulosio, mannosio); acidi organici, sali minerali (potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico), contiene anche vitamine: A, gruppo B e C, tannini (nella buccia), polifenoli.

Gli acini d’ uva sono indicati in caso di problemi digestivi.

Visto il suo contenuto di zuccheri deve essere consumata con moderazione in caso di diabete e obesità.

 marmellata di uva con l'estrattore

INGREDIENTI PER LA MARMELLATA DI UVA CON L’ESTRATTORE

 
PREPARAZIONE:
Staccate tutti gli acini, lavate la frutta e estraete il succo. Al succo aggiungete anche la mela tagliata a piccoli pezzi lasciando la buccia (contiene la pectina utile come addensante). Accendete il fuoco e portate a bollore, poi lasciate cuocere circa 45 minuti.
A questo punto spegnete il fuoco e date una bella frullata col frullatore a immersione.                              
Sciogliete l’agar-agar in poca acqua e quando la marmellata torna a bollire aggiungetelo e mescolate bene, cuocendo ancora per 5-10 minuti. Spegnete e mettete la marmellata di uva in vasi di vetro sterilizzati.
Chiudete bene e con forza i vasetti appena riempiti e metteteli a testa in giù, copriteli con un canovaccio e rigirateli solo quando saranno completamente freddi. Se il sottovuoto sarà venuto bene, il tappo si sarà ritirato verso l’interno e se ci fate pressione sopra non si muoverà, se invece dovesse fare il classico click dei barattoli aperti, riportate la marmellata di uva a bollore e invasate di nuovo.

 Lo stesso procedimento lo potete provare per altri tipi di marmellate

COME STERILIZZARE I VASI SENZA METTERCI UNA VITA?

Si lavano bene tutti i vasi e si mettono ad asciugare sulla placca del forno già caldo a 100°. Quando sono asciutti lasciateli raffreddare un po’. I coperchi potete lavarli bene e bollirli per 10 minuti in un pentolino e asciugarli per bene. Se i coperchi sono troppo vecchi e non chiudono bene magari cambiateli con coperchi nuovi. Un ultimo consiglio, se aspettate un mesetto per iniziare a mangiare la marmellata di uva è meglio, sarà più buona. Controllare sempre lo stato di conservazione, se il tappo si è gonfiato vuol dire che è andata a male, in quel caso meglio buttare tutto, se notate anche delle muffe in superficie o sentite un odore sgradevole.

 

Se non hai ancora un estrattore leggi questo articolo: Estrattore di succo a freddo – La migliore guida online all’acquisto

 

AGAR-AGAR IN POLVERE BIOLOGICO 

agar-agar-in-polvere-68260Macrolibrarsi - Banner

 

LIBRO CONSIGLIATO 

la-dieta-agar-agar_32868Macrolibrarsi - Banner

 

 

N.B.: Le informazioni fornite su questa pagina hanno scopo puramente informativo; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.