Marmellata di uva preparata con l’estrattore di succo

L’uva un frutto dalle proprietà incredibili indicata in caso di anemia, uricemia e gotta, artrite, vene varicose, malattie della pelle.

La buccia non va tolta: è proprio lì che risiede la sua ricchezza ricca di resveratrolo, inoltre mangiare l’ uva con tutta la buccia è importante perchè rallenta l’ assorbimento degli zuccheri.

L’uva ha proprietà antiossidanti, dovute soprattutto al contenuto di polifenoli e di resveratrolo, presente nella buccia dell’ uva nera; ricca di zuccheri (glucosio, levulosio, mannosio); acidi organici, sali minerali (potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico), contiene anche vitamine: A, gruppo B e C, tannini (nella buccia), polifenoli.

Gli acini d’ uva sono indicati in caso di problemi digestivi.

Visto il suo contenuto di zuccheri deve essere consumata con moderazione in caso di diabete e obesità.

 marmellata di uva con l'estrattore

INGREDIENTI PER LA MARMELLATA DI UVA CON L’ESTRATTORE

 
PREPARAZIONE:
Staccate tutti gli acini, lavate la frutta e estraete il succo. Al succo aggiungete anche la mela tagliata a piccoli pezzi lasciando la buccia (contiene la pectina utile come addensante). Accendete il fuoco e portate a bollore, poi lasciate cuocere circa 45 minuti.
A questo punto spegnete il fuoco e date una bella frullata col frullatore a immersione.                              
Sciogliete l’agar-agar in poca acqua e quando la marmellata torna a bollire aggiungetelo e mescolate bene, cuocendo ancora per 5-10 minuti. Spegnete e mettete la marmellata di uva in vasi di vetro sterilizzati.
Chiudete bene e con forza i vasetti appena riempiti e metteteli a testa in giù, copriteli con un canovaccio e rigirateli solo quando saranno completamente freddi. Se il sottovuoto sarà venuto bene, il tappo si sarà ritirato verso l’interno e se ci fate pressione sopra non si muoverà, se invece dovesse fare il classico click dei barattoli aperti, riportate la marmellata di uva a bollore e invasate di nuovo.

 Lo stesso procedimento lo potete provare per altri tipi di marmellate

COME STERILIZZARE I VASI SENZA METTERCI UNA VITA?

Si lavano bene tutti i vasi e si mettono ad asciugare sulla placca del forno già caldo a 100°. Quando sono asciutti lasciateli raffreddare un po’. I coperchi potete lavarli bene e bollirli per 10 minuti in un pentolino e asciugarli per bene. Se i coperchi sono troppo vecchi e non chiudono bene magari cambiateli con coperchi nuovi. Un ultimo consiglio, se aspettate un mesetto per iniziare a mangiare la marmellata di uva è meglio, sarà più buona. Controllare sempre lo stato di conservazione, se il tappo si è gonfiato vuol dire che è andata a male, in quel caso meglio buttare tutto, se notate anche delle muffe in superficie o sentite un odore sgradevole.

 

Se non hai ancora un estrattore leggi questo articolo: Estrattore di succo a freddo – La migliore guida online all’acquisto

 

AGAR-AGAR IN POLVERE BIOLOGICO 

agar-agar-in-polvere-68260Macrolibrarsi - Banner

 

LIBRO CONSIGLIATO 

la-dieta-agar-agar_32868Macrolibrarsi - Banner

 

 

N.B.: Le informazioni fornite su questa pagina hanno scopo puramente informativo; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *