olio di oliva

Olio di oliva extravergine a 3 euro al Supermercato, ecco cosa contiene

L’olio di oliva extravergine venduto a pochi euro al litro al supermercato, potrebbe non essere vero extravergine

Come mai al supermercato riesci a comprare l’olio extravergine di oliva a basso costo, quando sappiamo che un buon olio di oliva extra vergine deve costare almeno il doppio.

Che qualità hanno questi oli a basso costo?

Sappiamo che esistono 5 tipi di olio:

  1. extravergine (il migliore, ha il minor grado di acidità rispetto agli altri oli d’oliva, la sua acidità non dovrebbe mai superare l’1%)
  2. vergine
  3. lampante (utilizzato come combustibile per le lampade e per diventare commestibile viene raffinato tramite processi chimico-fisici per eliminare le componenti non commestibili)
  4. olio di oliva*
  5. olio di sansa**

Esiste poi un quarto tipo di olio, detto vergine corrente, che pè stato introdotto nel 2003 e utilizzato solo industrialmente per tagli e miscele di altri oli.

L’olio vergine corrente viene poi miscelato con l’ olio lampante raffinato e commercializzato con il nome di olio di oliva*.

Infine abbiamo l’olio di sansa** che non è altro che l’ olio che si ottiene dal residuo di lavorazione (sansa) e viene pure lui raffinato e miscelato con oli vergini e commercializzati appunto con il nome olio di sansa.

Vi postiamo dei video, sono dei report mandati in onda su La7 tempo fa, che ci dicono la verità sul commercio di olio di oliva e ci mettono in guardia.

Quello che vedrai ti farà rabbrividire è un attentato alla nostra salute !

Diffidate dagli oli commerciali a bassissimo costo.

Ecco cosa ci nascondono.

Guarda il video qui sotto:

 

OLIO DI OLIVA EXTRA VERGINE BIOLOGICO, PRODOTTO CON OLIVE ITALIANE DELLA PUGLIA ESTRATTO A FREDDO

Olio Extravergine di Oliva Biologico - 750 ml
Solo da olive Italiane – estratto a freddo

 

N.B.: Le informazioni fornite su questa pagina hanno scopo puramente informativo; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *